I dannati della metropoli di ANDREA STAID – libri in movimento

VENERDÌ 23 febbraio h18.30
ANDREA STAID
I dannati della metropoli. Etnografie dei migranti ai confini della legalità

Esistono da sempre due città, una legale e l’altra illegale, i cui confini si spostano a seconda delle epoche storiche e delle necessità economiche contingenti. Spesso gli abitanti di queste due città si sfiorano, interagiscono, confliggono. Sulle loro contaminazioni si costruisce il tessuto sociale. Quasi sempre gli abitanti della città oscura non hanno voce sui media ufficiali: sono un numero, una statistica o un titolo di giornale. I dannati della metropoli nasce dalla necessità di far parlare i protagonisti del disagio e della devianza che vivono e attraversano le nostre metropoli.

continua a leggere

libri in movimento_Maurilio Riva: se i muri potessero raccontare

VENERDÌ 26 GENNAIO 2018
h 20.30
sala consiliare Via Roma, 50 – Roncadelle (Bs)

MAURILIO “RINO” RIVA
Se i muri potessero raccontare. Memorie operaie in cemento armato

Se i muri potessero raccontare è un romanzo nel quale la natura del narratore viene palesata dal sottotitolo Memorie operaie in cemento armato: la voce di una fabbrica abbandonata i cui muri stanchi di invecchiare e deprimersi in solitudine decidono di raccontare la vita delle persone che lì dentro hanno lavorato e lottato. Sono memorie in cemento armato in quanto testimonianza dei muri della fabbrica, memorie coriacee poiché granitici erano quegli anni per la durezza delle battaglie e il tipo di conflitto.

continua a leggere