sabato 7 dicembre ore 18
MANIFESTAZIONE SARDINE BRESCIA
Piazza Vittoria

Troviamoci in piazza per far sentire le nostre voci contro il ritorno del fascismo, contro il razzismo sempiterno, contro l’istigazione alla violenza, all’odio, all’intolleranza, contro la propaganda fondata sul terrore, sulla paura del diverso.

sardine brescia
pagina ufficiale
continua a leggere

76° ANNIVERSARIO DELL’ECCIDIO DI PIAZZA ROVETTA

Vi ricordiamo la commemorazione dell’eccidio dei primi caduti della Resistenza bresciana che avvenne nel quartiere popolare del Carmine nel novembre del ’43. Vi invitiamo a partecipare numerosi agli eventi di sabato e domenica.

info
anpi brescia
continua a leggere

Domani venerdì 27 l’ufficio di Arci Brescia resterà chiuso per partecipare alla manifestazione per il clima. È ora che i governi si rendano conto che la politica e le ondulazioni del mercato non sono l’unico metro di misura della vita umana: il clima, la natura in cui siamo nati e di cui siamo sommersi sta cambiando mettendo a rischio la nostra sopravvivenza come specie.
Di fronte a questo nessun altro discorso regge.
Ci troviamo domani in Piazzale Arnaldo alle 9. Saremo tantissimi.

continua a leggere

VENERDì 15 MARZO ore 9
MARCIA GLOBALE PER IL CLIMA

L’ufficio di Arci Brescia resterà chiuso nella giornata di domani per partecipare allo sciopero globale per il clima. La giornata di mobilitazione si prefigge l’obiettivo di alzare la voce sulle tematiche del cambiamento climatico, i cui effetti sulle nostre vite quotidiane sono ora innegabili. Escursioni termiche fuori controllo, incendi, inondazioni, siccità e desertificazione sono sintomi di un clima in cambiamento, il cui motore principale è l’attività produttiva umana.
L’odierno sistema capitalistico, incarnato nell’americanismo di Trump, pretende una produzione sregolata e in crescita costante, cosa che non può che avere conseguenze sull’ambiente in cui viviamo.… continua a leggere

report_manifestazione NO TAV Torino – 8dicembre

60mila manifestanti si sono opposti alla creazione e allo sviluppo di un progetto costoso, inutile, dannoso.
Quella di sabato è stata una manifestazione contro l’avidità del capitalismo, pronto a sacrificare l’ambiente e la vita delle persone per gli interessi di pochi, contro uno scambio di merci sregolato e contro un presunto arrichimento (alla trickle-down) che certamente non salverà, come vorrebbero le madamine torinesi, le sorti né dell’economia torinese né di quella italiana.
In democrazia, purtroppo per le altre piazze (per i 20mila del 4 novembre e per i 30mila di Salvini a Roma) i numeri contano: Torino ha detto a chiare lettere che la Tav è un’opera che l’Italia non vuole.
continua a leggere

sabato 7 giugno MAGLIETTA ROSSA

Sabato 7 luglio puoi indossare anche tu una maglietta rossa: abbiamo scelto questo colore per manifestare il nostro rifiuto verso una società debole, specchio di un’etica della convenienza che preferisce uccidere rifiutando soccorsi, piuttosto che gestire le problematiche migratorie con umanità.

“Di rosso era vestito il piccolo Alan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Di rosso ne verranno vestiti altri dalle madri, nella speranza che, in caso di naufragio, quel colore richiami l’attenzione dei soccorritori”
(da www.arci.it)

sostieni l’idea di Libera Contro le Mafie e vieni insieme a Arci Brescia e ANPI Brescia – Comitato provinciale alla manifestazione al Parco Frugoni in Viale Caduti sul Lavoro
ore 20

NO ALL’INDIFFERENZA E AL RAZZISMO

 

 … continua a leggere

cambiagiro – manifestazione a iseo

mercoledì 23 maggio ore14
CAMBIAGIRO – MANIFESTAZIONE A ISEO

Domani il Giro d’Italia arriverà a Iseo.
Arci Brescia sarà presente per manifestare contro il finanziamento dell’evento da parte di Israele che, con 16 milioni di euro, ha ottenuto la partenza da Gerusalemme.
Le violenze del regime israeliano contro i palestinesi sono sotto gli occhi di tutti: decine di morti durante le manifestazioni di Gaza, migliaia di feriti, oltre a condizioni di vita a estremi livelli di emergenza.
Facciamo sentire la nostra voce affinché lo sport torni ad esprimere rispetto e dialogo, non guerra e omicidio.
continua a leggere

no alla partenza del giro d’italia da gerusalemme – presidio solidale

SABATO 10 MARZO h.15
PRESIDIO SOLIDALE al Quadriportico
NO ALLA PARTENZA DEL GIRO D’ITALIA DA GERUSALEMME

Aumentano gli appelli rivolti all’Unione Ciclistica Internazionale (UCI), l’organo di governo del ciclismo, perché prenda provvedimenti al fine di far spostare la partenza del Giro d’Italia da Gerusalemme.
Gli organizzatori RCS MediaGroup dovrebbero incassare 10 milioni di euro da Israele per avere organizzato nel paese la “Grande Partenza” del Giro 2018, in programma dal 4 al 7 maggio.
In cambio, RCS sta assistendo attivamente il governo israeliano nel diffondere la falsità di Gerusalemme est occupata come parte di Israele e di Gerusalemme come la sua “capitale unificata”, allineandosi così al presidente degli Stati Uniti Donald Trump e mettendosi contro l’intera comunità internazionale.… continua a leggere

MAI PIÙ FASCISMI MAI PIÙ RAZZISMI – manifestazione 24febbraio 2018

24 febbraio 2018
MAI PIU’ FASCISMI MAI PIU’ RAZZISMI

Roma – in Piazza del Mercato

Arci aderisce e promuove la manifestazione MAI PIÙ FASCISMI MAI PIÙ RAZZISMI indetta contro ogni forma di fascismo, conseguentemente ai gravi fatti di Macerata, che hanno portato il fascismo a dilagare con pretese di legittimità democratica. Arci da sempre di NO al fascismo e domani sarà in piazza a manifestare il suo dissenso.

In occasione della manifestazione romana alle h8.00 si terrà alla chiesa di S. Faustino un presidio contro il banchetto di FN, mentre alle 14.30 in Piazza Rovetta ci sarà un corteo contro ogni forma di razzismo, al quale parteciperanno Brescia Antifascista, CSA Magazzino47, ANPI Brescia, Potere al Popolo Brescia.continua a leggere

manifestazione #defendafrin

MANIFESTAZIONE NAZIONALE PRO ROJAVA
SABATO 17 FEBBRAIO

ROMA Piazza della Repubblica – h 14.00
DESENZANO D/G Piazza Malvezzi – h 16-18

l popolo curdo sta attraversando una situazione drammatica, perseguitato in Turchia dal regime di Erdogan, che distrugge i villaggi nel Kurdistan irakeno, che muove la guerra e bombarda il Cantone di Afrin complici Russia, Usa, UE, che resiste in Iran insieme a tutti i popoli.
Dopo il presunto golpe, Erdogan ha riempito le galere di oppositori tra cui migliaia di curdi, compresi sindaci e deputati HDP anche i due co-presidenti Demirtas e Yüksedag, mentre tutto il mondo trepida per la sorte del leader Ocalan.… continua a leggere